Nome*
Cognome*

* Campi obbligatori
Progettista
Press & Comunicazione
Rivenditore
Altro
Attendere prego...Mail inviata con successo. Controllare la propria casella di posta.

Richiesta Catalogo e Schede Tecniche

Lasciando un indirizzo e-mail ci permetterà di inviarLe le ultimissime novità sui prodotti Del Tongo.


Nome*
Cognome*
Cosa fai? *
Progettista
Press & Comunicazione
Rivenditore
Altro

* Campi obbligatori
I NOSTRI PUNTI VENDITA VICINO A TE

Informativa ai sensi del Codice in materia di protezione dei dati personali.

Presa visione e previa lettura dell’informativa e della politica della privacy di Del Tongo spa e consapevole che ho piena libertà di conferire o meno il mio specifico consenso, ma che in caso di rifiuto dello stesso Del Tongo spa non potrà erogarmi il servizio richiesto, esprimo il mio consenso alla:

Raccolta, elaborazione e conservazione dei miei dati personali ai fini dell’erogazione, anche a mezzo di soggetti terzi incaricati da Del Tongo spa , del servizio richiesto.

Accetto Non Accetto
Best Solution A misura di quotidiano

Best Solution

Perché scegliere una cucina firmata Del Tongo.

Nell’arredamento di una nuova casa, lo spazio cucina riveste una particolare importanza, sia come progetto che come investimento; del resto, sappiamo bene come la cucina risulti essere l’ambiente domestico più vissuto da tutta la famiglia. Proprio per questi motivi, proponiamo cucine di alto livello destinate a durare nel tempo, e caratterizzate dall’ottimo rapporto qualità/prezzo. Per darti un supporto concreto nella scelta della tua cucina abbiamo realizzato il Best Solution, ovvero una guida illustrata che risponde con chiarezza agli interrogativi che nascono al momento dell’acquisto e che è giusto rivolgere al rivenditore. Uno strumento funzionale  che ti aiuterà a comprendere i plus costruttivi delle nostre cucine con tante informazioni pratiche relative a: tipo di composizione, dimensioni, finiture, attrezzature, complementi, etc. Inoltre, troverai tanti suggerimenti per personalizzare e rendere unica la tua nuova composizione.  Così da poter progettare al meglio la tua Cucina Intelligente Del Tongo. Scorri questa pagina, fai un tour aprendo le foto con l’occhio, le nostre qualità ti sorprenderanno. Oppure scarica  la guida ai nostri PLUS+ nel link qui di fianco e consultala offline.

Del Tongo PLUS+
Scarica il pdf.


Le 5 qualità che fanno la differenza delle nostre cucine.
http://www.gruppodeltongo.com/wp-content/uploads/2013/04/0351.jpg
Resistenza

Schienale portante da 10 mm.
http://www.gruppodeltongo.com/wp-content/uploads/2013/04/0424.jpg
Robustezza

La catenaria in alluminio.
http://www.gruppodeltongo.com/wp-content/uploads/2013/04/01331.jpg
Capacità contenitiva

+33% di quantità di stivaggio.
http://www.gruppodeltongo.com/wp-content/uploads/2013/04/01221.jpg
Ergonomia

Altezza personalizzabile a misura d’utente.
http://www.gruppodeltongo.com/wp-content/uploads/2013/04/011211.jpg
Profondità dei pensili

Possono contenere il piatto pizza di 33 cm.

Qualità.

Le nostre cucine sono realizzate in modo da garantire alti standard di qualità a tutti i livelli. Per quanto riguarda gli aspetti tecnico-costruttivi, ogni particolare è progettato per garantire al prodotto una lunga durata: ogni componente viene selezionata o realizzata sulla base delle migliori condizioni di qualità tecnica ed estetica e viene sottoposto ad una serie di controlli accurati. Sono soprattutto questi elementi che, seppur non visibili, rendono la cucina altamente affidabile, con “un’anima tecnica” tecnologica e sofisticata: sono gli interni solidi e sicuri; è tutta la ferramenta e la minuteria metallica, i sistemi di apertura e chiusura delle ante, di scorrimento dei cassetti e dei cestelli, garanzia di leggerezza e di massima precisione; è l’utilizzo di materiali capaci di contrastare la presenza di umidità o di eventuali infiltrazioni d’acqua. Tutto questo si chiama qualità. Quella qualità che, a tutela di tutti i nostri Clienti, ci viene certificata da un Ente internazionale. Le cucine Del Tongo: dentro e fuori, fatte a regola d’arte.

<b>Struttura portante</b><br/>Per conferire alla composizione solidità e durata, la struttura portante è realizzata in melaminico di 18 mm di spessore.
  • Schienale della struttura portante
    Lo schienale della struttura portante è di 10 mm: è lo spessore più alto della categoria ed è una grande garanzia di stabilità.
  • Catenaria in alluminio
    Garanzia di grande tenuta e stabilità, nonché ulteriore accorgimento contro qualsiasi infiltrazione dell’acqua. E’ una scelta di grande funzionalità e piacevolezza estetica.
  • Montaggio
    Viene effettuato per mezzo di perni in legno e colla: è il metodo da sempre utilizzato nella tradizione mobiliera perché garantisce resistenza e durata nel tempo.
  • Resistenza
    Gli attacchi a muro sono in grado di portare un carico fino ad un peso di 200 kg (compreso il peso del pensile stesso).
  • Ripiani
    I ripiani di 18 mm di spessore sono protetti da un bordo sui quattro lati.
  • Bordi
    per garantire resistenza contro eventuali urti e perfetta tenuta nei confronti dell’umidità, applichiamo i bordi in ABS con 1mm di spessore. Realizziamo le finiture a regola d’arte, attraverso incollaggio poliuretanico su tutti e quattro i lati e bordi anteriori leggermente stondati.

Le qualità degli interni.

Nella realizzazione delle cucine, grande importanza rivestono tutti quegli elementi che, seppur non direttamente visibili, sono determinanti per il buon funzionamento quotidiano.
Le nostre cucine sono costruite a regola d’arte. Ogni particolare, ogni piccolo dettaglio, è progettato per durare nel tempo nel rispetto dei più alti standard di qualità tecnica ed estetica.
Gli interni, in ogni singolo componente, sono realizzati in modo da garantire assoluta sicurezza, solidità e durata nel tempo.

<b>Le cerniere</b><br/>Per conferire stabilità e durata, offriamo la qualità dei meccanismi Salice, una cerniera metallica facilmente regolabile e con un’apertura a 110°. Per una maggiore resistenza, le cerniere che montiamo prevedono basette rettangolari, non più a croce: così la pulizia estetica diventa elemento di resistenza e garanzia di durata. Inoltre, tutte le cerniere che montiamo di serie, sono ammortizzate.
  • Cassetti
    Le guide Tandem Box garantiscono il perfetto e silenzioso scorrimento dei cassetti e dei cestoni e ne consentono l’estrazione totale e il reinserimento con grande facilità: un’anima tecnologica che viene attivata con un semplice gesto e una forza minima. Queste guide montano rulli in nylon autolubrificanti ad usura minima, permettendo così lo scorrimento a levitazione: i rulli sono posizionati su tutti e 4 i lati del profilo interno della guida. Grazie al carrello lungo circa 7 cm con i rulli su tutti e 4 i lati e in posizione tandem fra loro, lo scorrimento a levitazione migliora la distribuzione delle varie forze (peso verticale, spinte laterali e orizzontali). Ciò permette l’apertura totale di cassetti e cestoni e di non dover effettuare alcun tipo di manutenzione come smontaggio e ingrassaggio delle meccaniche. Sono provate per 100.000 cicli di apertura/chiusura.
  • Le Guide Tandem
    Non utilizzano la barra stabilizzante a cremagliera. E’ una soluzione che garantisce diversi vantaggi: maggior libertà di carico; scorrimento dolce, fluido e continuo; maggior silenziosità; possibilità di inserire il sistema Servodrive® di apertura e chiusura elettricamente motorizzata
  • Sponde
    Sono gli elementi laterali che determinano il contenimento dei cassetti e dei cestoni. Vengono realizzate in due versioni che garantiscono efficienza e durata: metallo verniciato oppure acciaio inox.
  • Cestone
    Con sponda in acciaio, con sponda in metallo verniciato attrezzato con sovrasponda (optional), migliorano il contenimento ed aumentano la capacità di carico. Consigliamo questa soluzione perché permette di completare il cestone con i ripartitori (optional) interni, utili a organizzare al meglio lo stivaggio.
  • Sovrasponda optional
  • I reggiripiani
    Nello spessore dei piani, i supporti hanno un perno che garantisce la stabilità del ripiano. Questi perni non solo consentono di sostenere il peso, ma impediscono al ripiano di scivolare e di ribaltarsi.
  • Le attaccaglie dei pensili
    La coppia di attaccaglie che sostiene i pensili è garantita per sopportare un peso fino a 200 kg (compreso il peso del pensile stesso).
  • Viti
    La vite di fissaggio della maniglia è incassata a filo all’interno dell’anta, così da non danneggiare la struttura interna del mobile.
  • Gambe
    quelle che utilizziamo per sostenere il peso delle nostre basi hanno una grande resistenza; sono dotate di una placca che permette al fianco di scaricare il peso direttamente sulla placca stessa, non andando così a gravare su altri componenti del mobile. Tutto questo garantisce una grande stabilità e soprattutto una lunga durata. La portata delle gambe è pari 150 kg ciascuna.
  • Meccanismi di apertura
    I pensili Bauletto, Ala e Sincro sono dotati di un meccanismo di apertura basculante che permette di lavorare in sicurezza anche con l’anta aperta, garantendo libertà di movimento e di lavoro. Si ha così a disposizione una dispensa che può rimanere aperta per tutto il periodo di attività in cucina, senza ingombri ed evitando la continua operazione di apertura e chiusura dei mobili.

La qualità dei sistemi tecnici di fissaggio e movimento.

Aprire e chiudere le ante, far scorrere i cestoni: azioni che ripeti molte volte nel corso della tua giornata. E’ per questo che la nostra progettazione dedica un capitolo importante alla realizzazione di strumenti tecnologici capaci di garantire leggerezza e massima precisione. Con estrema attenzione al più piccolo dettaglio.

<b>Basi lavello</b><br/>Sono dotate di una particolare protezione in alluminio, contro eventuali perdite d’acqua. Inoltre, la parte inferiore viene sigillata al fianco con uno speciale silicone che garantisce una perfetta tenuta all’acqua. A richiesta, anche i fianchi verticali possono essere dotati della stessa protezione in alluminio.
  • Griglia scolapiatti
    Ha struttura portante: in questo modo, riponendo le stoviglie non si incontrano ostacoli tipo regoli di legno o sostegni metallici con la predisposizione alla ruggine. A richiesta, anche lo scolapiatti può essere dotato di una particolare protezione in alluminio contro eventuali infiltrazioni d’acqua.
  • Top
    Abbiamo sviluppato una serie di top molto resistenti alle infiltrazioni d’acqua. Inoltre, abbiamo messo a punto una serie di alzatine che raccordando il top al muro, impedendo all’acqua di penetrare all’interno.
  • Zoccolo
    Anche lo zoccolo è realizzato in un materiale che non teme l’umidità: così la pulizia del pavimento con il panno umido non è più un problema.

Le qualità nascoste

Ci sono aspetti di una cucina che, pur non direttamente visibili, rivestono un ruolo fondamentale. Tutte le cucine che escono dagli stabilimenti Del Tongo adottano una serie di soluzioni capaci di contrastare la presenza di umidità o di eventuali infiltrazioni d’acqua, un vero pericolo potenziale per la durata dei mobili.

<b>Pannelli Classe E0****</b><br/>Questo logo dichiara che i pannelli utilizzati dal Del Tongo contengono un bassissimo livello di formaldeide e di conseguenza un maggior benessere per te e chiunque altro viva la tua cucina.
  • Green Home
    Il marchio Casa Toscana/Green Home® certifica la qualità ambientale di alcune nostre cucine, attraverso l’analisi di tutte le fasi progettuali e produttive.

La qualità certificata

I marchi di qualità sono un importante fattore che vi forniscono informazioni oggettive sulle caratteristiche del prodotto. Vengono rilasciati da un’azienda o un Ente di certificazione internazionale dopo rigorosi controlli. Ovviamente non bisogna confondere la certificazione di qualità del processo produttivo con la qualità finale del prodotto: il primo fornisce informazioni su come il prodotto viene realizzato, il secondo sulla qualità intrinseca. I marchi rappresentano comunque un elemento di confronto tra prodotti apparentemente simili. Un consiglio: gli elettrodomestici devono essere sempre corredati dal marchio IMQ che ne certifica qualità e sicurezza.

La capacità contenitiva e le “Soluzioni Esclusive Salvaspazio”.
Come migliorare la tua vita in cucina.

Negli ultimi anni la casa ha subito profonde trasformazioni. Una delle principali riguarda certamente la superficie che, nella maggior parte dei casi, si è significativamente ridotta. In questo mutato contesto la cucina, zona della casa più intensamente vissuta, ha visto la componente tecnologica svilupparsi notevolmente, con il miglioramento di tutte le funzioni. Con un sapiente lavoro di progettazione abbiamo messo a punto una serie di soluzioni pratiche personalizzabili, che migliorano le nostre azioni quotidiane adattandosi senza problemi a spazi e ambienti di qualsiasi dimensione e caratteristica.
Le abbiamo chiamate “Soluzioni Esclusive Salvaspazio” perché progettate sulla base del criterio della massima utilità con il minimo ingombro. Grazie alle nostre tecniche realizzative sei in grado di stivare molta più volumi in spazi minori. Sono soluzioni ergonomiche con funzionalità e dimensioni attentamente studiate per facilitare ed assecondare le operazioni e i movimenti che svolgi in cucina, migliorando la fruizione delle attrezzature e dei complementi. Per rendere la cucina sempre più pratica, bella e funzionale.

<b>Tavolo Ruotabile</b><br/>E’ una soluzione di servizio che aumenta la superficie disponibile solo quando è necessario. Il grande vantaggio di questa soluzione progettuale è che una volta usato e riposto, non occupa spazio.
  • Tavolo Jump
    Può raggiungere l’altezza del tavolo oppure allinearsi ai piani della cucina facendo aumentare la superficie di lavoro e preparazione. Un modo estremamente pratico che permette di modificare l’altezza del piano in funzione delle sue esigenze di utilizzo.
  • Tavolo Snack “Scooter”
    Permette di lavorare comodamente nelle diverse posizioni scorrendo su tutto il fronte della composizione quindi garantendo massima libertà di utilizzo. Le ruote sono dotate di un sistema autobloccante di grande affidabilità tecnica.

Idee per il tavolo

Siamo continuamente impegnati per permetterti di arredare la cucina massima versatilità e libertà di scelta. Crediamo che la funzionalità sia un elemento centrale per garantire la socialità della cucina. Per questi motivi abbiamo progettato una serie di tavoli aggiuntivi, che all’occorrenza si possono utilizzare per risolvere il problema spazio con la massima semplicità. Sono tavoli che ci sono quando servono e rendono la cucina un ambiente flessibile e vario.

<b>Piano di appoggio estraibile<b/><br/>Per aumentare la superficie dei piani di appoggio, ti diamo la possibilità di ricorrere a pratici piani estraibili, assolutamente non ingombranti: tutta la funzionalità di cui hai bisogno, solo quando occorre.
  • La soluzione esclusiva ad esigenze di spazio di servizio
    Per sfruttare al meglio lo spazio di solito inutilizzato tra piano cottura e forno, proponiamo un elemento estraibile con fondini poggiapentole in legno massiccio. I fondini posti a filo del piano ne consentono l'utilizzo come pratico appoggio di servizio.

I piani estraibili: più superficie, più servizio

Per sfruttare al meglio lo spazio, lo abbiamo creato. Abbiamo progettato una serie di superfici estraibili, un’opportunità per realizzare composizioni in grado di aumentare la praticità della cucina e di migliorare la qualità della tua vita in questo ambiente. I piani estraibili sono “Soluzioni Salvaspazio” perché escono dalle basi solo in caso di necessità.

<b>Minor ingombro e maggior capienza</b><br/>Grazie alla nuova modularità dei nostri mobili, siamo in grado di stivare in 120cm ciò che altri stivano in 180cm. Ovvero un 33% di volumi in più a parità di metratura lineare. Puoi riporre tutto dentro i mobili della tua cucina, anche senza misure faraoniche.
  • Aggiungere due cassetti
    Alzando l’altezza delle basi, abbiamo inserito due cassetti in più: questo significa aumentare del 50% lo spazio disponibile, aggiungendo quinto e sesto cassetto.
  • Cassetti e cestoni di 50 cm di profondità
    La maggior parte della concorrenza monta cassetti con una profondità di 45 cm; la nostra scelta garantisce per ogni cassetto/cestone il 10% di spazio in più.
  • Come avere 12 cm in più
    Come avere 12 cm di spazio in più? Semplice: è sufficiente unire due elementi estraibili in uno, e si recupera spazio da utilizzare. La nostra gamma è molto ampia: pensili e basi arrivano fino a 120 cm di larghezza.
  • Cestoni con maggior capacità di carico
    I nostri cestoni migliorano il contenimento ed aumentano la capacità di carico. Ti consigliamo questa soluzione perché permette di completare il cestone con i ripartitori (optional) interni, utili a organizzare al meglio lo spazio.
  • Cassetti e Cestoni a estrazione totale
    Rispetto alle basi tradizionali, i cestoni ad estrazione totale consentono di assumere posizioni di utilizzo più corrette grazie al fatto che tutto è in vista e più facilmente accessibile. Guardando il cestone dall’alto, quando lo apri, avrai la piena visibilità del contenuto, senza dover frugare e quindi creare disordine all’interno.
  • Disposizione intelligente di cassetti e cestoni
    Puoi organizzare i cassetti e i cestoni liberamente, in funzione delle tue specifiche esigenze. Cassetti grandi, piccoli e medi possono essere predisposti in varie combinazioni. Attrezzabili con tante soluzioni, a vista e interne, con tappetino antisdrucciolo e vaschette modulari. Sempre utilizzando le guide Blum, il meglio in fatto di solidità e leggerezza.
  • Disposizione intelligente di cassetti e cestoni
    Puoi organizzare i cassetti e i cestoni liberamente, in funzione delle tue specifiche esigenze. Cassetti grandi, piccoli e medi possono essere predisposti in varie combinazioni. Attrezzabili con tante soluzioni, a vista e interne, con tappetino antisdrucciolo e vaschette modulari. Sempre utilizzando le guide Blum, il meglio in fatto di solidità e leggerezza.
  • Spazio LavastovigliePoiché abbiamo alzato l’altezza delle basi, ti diamo la possibilità di inserire la lavastoviglie sotto al top di h 87cm. Questa tipologia di lavastoviglie garantisce una maggiore capienza ed è in grado di contenere anche piatti e/o vassoi con diametro fino a 34 cm.
  • La profondità dei pensili e un ripiano in più
    Difficile trovare mobili più profondi dei nostri. Costruiamo pensili con profondità interna di 33,3 cm che ti permettono di riporre gli oggetti in modo pratico ed ordinato, compreso il piatto della pizza con diametro di 33 cm. Nei nostri pensili di altezza standard, montiamo un ripiano in più per aumentare la capacità di stivaggio.

Più capienza in minori ingombri

Grazie al continuo processo di sviluppo e a tecniche realizzative esclusive, produciamo cucine che ti consentono di stivare il 33% in più di volumi negli stessi metri lineari. Con i nostri studi siamo stati in grado di recuperare e quindi usare, qualsiasi spazio che altre composizioni non sfruttano. Così ti togli il pensiero e riponi in cucina tutto ciò che ti serve.

<b>Organizzazione degli angoli</b><br/>Una scelta estremamente interessante per sfruttare tutta la capienza possibile.
  • Pensili e basi ad angolo
    Moduli d’angolo, con ripiani interni o griglie pensati per sfruttare a fondo lo spazio disponibile.
  • Pensili e basi ad angolo
    Moduli d’angolo, con ripiani interni o griglie pensati per sfruttare a fondo lo spazio disponibile.
  • Cestelli girevoli
    Disponibili per basi e colonne ad angolo, migliorano la fruibilità dello spazio, lasciando gli oggetti a portata di mano.
  • Colonna girevole
    La soluzione ottimale per le composizioni angolari: un elemento di eccezionale capienza con cestelli che ruotano con comando elettrico.
  • Colonne estraibili
    Capienti, comode, con sponde in acciaio e ripiani posizionabili a diverse altezze. Sempre secondo i tuoi desideri.

L’organizzazione degli angoli.

Con un’attenta progettazione geometrica e grazie all’utilizzo di tecnologie dedicate, ti permettiamo uno sfruttamento totale di tutto il tuo spazio, zone angolari comprese.

<b>Alla giusta altezza</b><br/>Qualunque sia la scelta della tua composizione, non sottovalutiamo mai il giusto posizionamento degli elettrodomestici. Una giusta altezza significa renderti più comodo il lavoro in cucina.
  • Cassetto sotto-forno
    Una scelta pratica e funzionale per consentirti di riporre gli accessori del forno.
  • Il pensile e la base da 15 cm
    In filo cromato, sono dotati di sistema di chiusura con movimento ammortizzato. E’ una scelta di estrema praticità che consente di completare la tua composizione senza ricorrere a costose soluzioni su misura. Sfruttando al meglio i tuoi spazi.

La giusta altezza degli elettrodomestici

La posizione giusta dell’elettrodomestico è fondamentale per rendere meno faticose le operazioni quotidiane; si può scegliere di incassare il forno tradizionale, a vapore, a microonde e optare per la macchina da caffè.

<b>Apertura battente</b><br/>L’apertura da sempre più diffusa. Si applica liberamente a basi, pensili, colonne e angoli.
  • Schema di utilizzo
    Le nostre collezioni prevedono diverse tipologie di apertura delle ante, da utilizzare on combinazione con battenti o in loro alternativa. Così puoi adeguare la composizione alle tue esigenze estetiche, architettoniche o funzionali.
  • Apertura a Bauletto
    L’apertura è facilitata dai pistoncini a molla. Oltre alla libertà di movimento, offre un’ampia visione dell’interno.
  • Apertura ad Ala
    Un’altra apertura pensata per i pensili, leggera e comoda, con il pratico accesso a tutto ciò che stivi.
  • Apertura Sincro
    Per i pensili di altezze anche fino a 91 cm.
  • Apertura Clic-Clac
    Fra le più utilizzate in assenza dell’elemento di presa, contribuisce ad avere una facciata delle ante pulita ed essenziale.
  • Ante a Serranda
    E’ una tipologia di apertura particolarmente funzionale perché tende a salvaguardare lo sfruttamento dello spazio. Con la sua eleganza vagamente tradizionale, risulta molto gradevole sul piano estetico.

Aperture e forma delle ante dei pensili.

Il catalogo Del Tongo che ti mettiamo a disposizione è estremamente articolato per quanto riguarda la tipologia di apertura delle ante e della sua forma. Una grande varietà di soluzioni realizzate con la solita garanzia di qualità.

<b>L’armadiatura Monos</b><br/>Usa ante scorrevoli motorizzabili, complanari e non, può essere attrezzata liberamente con ripiani e accessori dedicati. Può diventare, ad esempio, una grande e comoda dispensa o un ripostiglio ben organizzato. Anche gli elettrodomestici come forno e frigorifero possono essere nascosti all’interno dell’armadiatura per una cucina a scomparsa.
  • Più ripiani nei pensili
    Per sfruttare al massimo i volumi interni, abbiamo aumentato il numero dei ripiani e l’altezza dei pensili. Tutto ciò che vorrai riporre all’interno, troverà il suo ordine.
  • Accessori
    Interni di cassetti e cestoni. Anche gli accessori particolari, che non utilizziamo tutti i giorni, trovano posto all’interno dei cassetti e dei cestoni, perfettamente organizzati. In questo modo puoi facilmente tenere in ordine i piani di lavoro.
  • Profili interni per cassetti e cestoni
    Rappresentano un elemento semplice per impedire a briciole e polvere di entrare nelle giunzioni. Pulizia, ordine e durata nel tempo delle meccaniche.
  • Accessori integrati
    Questi accessori sono stati progettati per sintetizzare funzionalità ed estetica: Dispenser Sapone, Tappo del lavello e Bilancia ad incasso. Utili per il loro uso frequente, puoi averli sempre a tua disposizione, senza ingombri e problemi di stivaggio.
  • Portaspugne
    Anche le spugne e gli altri accessori per la pulizia hanno un loro posto. Sempre in ordine e con la massima igiene.
  • Base con pattumiera e Servo Drive
    Esistono diverse soluzioni per attrezzare le basi con pattumiere a raccolta differenziata. Anche se hai le mani occupate, con il sistema Servo Drive puoi aprirle comodamente con un tocco del ginocchio.
  • Pattumiera laterale al lavello
    La collocazione alta ti facilita il suo utilizzo. La posizione laterale rispetto al lavello ti consente l’apertura della pattumiera anche quando stai utilizzando il lavello, per facilitarti le operazioni di sgombro e pulizia.
  • Pattumiera sottolavello
    La pattumiera può essere collocata anche sotto al lavello. Il coperchio di ogni vano, evita il diffondersi degli odori.
  • Accessori sottopensili
    Quello tra basi e pensili è uno spazio che può essere utilizzato in modo particolarmente efficace. Per sfruttarlo al meglio abbiamo previsto una serie di elementi in alluminio, un vero e proprio sistema componibile per dimensioni e funzioni, che rende più semplice lo svolgimento delle operazioni quotidiane, garantendo al contempo ordine ed organizzazione.
  • Prese integrate
    Sono un accessorio di grande praticità e sicurezza in una cucina perfettamente attrezzata.
  • Mensole
    Rappresentano una precisa scelta progettuale, un’alternativa agli spazi chiusi per organizzare e razionalizzare lo spazio. Per quanto riguarda dimensioni e materiali le nostre proposte sono vastissime.
  • Spazio scolapiatti
    E’ una zona fondamentale per garantire l’ordine e la pulizia in cucina. Queste sono alcune proposte con diverse dimensioni e apertura delle ante.

L’ordine regna sovrano

In cucina gli accessori ci aiutano a svolgere importanti funzioni. Sono oggetti che necessitano di una collocazione studiata meticolosamente. Nelle nostre cucine ogni oggetto trova la sua collocazione ideale, nei contenitori oppure a vista.

<b>Sistema Bluemotion®</b><br/>Bluemotion è un progetto tecnico che mira al perfetto controllo del movimento di chiusura di cassetti e cestoni. Una funzionalità nuova, tecnicamente elevata che permette a cassetti e cestoni di chiudersi sempre in maniera dolce e silenziosa, senza sbattere o tornare indietro, qualunque sia la forza che applichi.  La chiusura è sempre perfetta, più il movimento è violento e più interviene il sistema di controllo. Così anche in momenti frenetici la tua cucina  viene rispettata. Bluemotion è testato per 100.000 cicli ed il fluido frenante è olio-siliconico, quindi non nocivo per l’ambiente perché non contiene gas.
  • Anta battente con chiusura ammortizzata
    Le nostre ante montano un sistema di chiusura progressiva. Una cerniera con frizione evita che l’anta sbatta contro la struttura del contenitore.
  • Paracolpo
    Nel momento in cui l’anta viene chiusa ammortizza e attutisce il rumore di battuta, garantendo ulteriormente la durata della tua cucina.

Una cucina duratura: funzionalità e benessere. 

La cucina può essere vissuta come un luogo di funzioni qualificate, ambito di un preciso lavoro. Ma rimane sempre un vero centro della casa, luogo di relazioni e convivio. Abbiamo sviluppato molte soluzioni per rendere più pratico e ordinato l’ambiente cucina, accorgimenti che la rendono durevole nel tempo, che garantiscono una migliore gestione delle operazioni e quindi un più elevato livello di benessere. Non devi preoccuparti di chiudere cassetti e ante con attenzione, montiamo sempre sistemi di chiusura ammortizzata. Così, puoi occuparti delle funzioni che svolgi  senza pensieri, la cucina ti aiuta.

Quali domande porsi per organizzare il proprio spazio cucina.

L’organizzazione degli elementi e delle funzioni di servizio in cucina deve essere progettata con attenzione. Esiste una logica ottimale nella disposizione di strutture tecniche e architettoniche: la realizzazione della cucina deve avvenire sulla base delle misure, dei movimenti di apertura e chiusura di ante e cassetti, degli spostamenti di sedie e tavoli e di tutta una serie di altre considerazioni. Pensare a questi aspetti tecnici apparentemente poco significativi ma di grande rilevanza pratica consente di muoversi in uno spazio comodo e funzionale, e migliorare notevolmente la qualità della tua vita in cucina.

<b>Le distanze tra gli elementi</b><br/><b>A</b> Tra il tavolo e la parete è necessaria una distanza minima di 120 cm per consentire una libera circolazione nel momento in cui qualcuno si siede al tavolo.
<br/><b>B</b> Fra il tavolo ed il mobile bisogna prevedere una distanza di almeno 135 cm per consentire di aprire ante e cassetti quando una persona è seduta.
<br/><b>C</b> Per facilitare il lavoro sulla lavastoviglie, è necessario prevedere una distanza minima di 120 cm.
  • Altezza di scarichi ed attacchi idraulici
    Gli scarichi e gli attacchi idraulici devono essere portati alla base del lavello. Ti consigliamo di avvicinare la lavastoviglie alla base del lavello per utilizzare i suoi scarichi e le utenze acqua.
  • La distanza tra porta e angolo della cucina
    Bisogna far riferimento agli elementi della cucina che arrivano contro l’angolo:
    A Se l’elemento d’angolo è una colonna, bisogna lasciare 18 cm per l’eventuale interruttore.
    B Alla profondità del top delle basi, bisogna lasciare 2 cm dal profilo della porta come distanza di sicurezza.
    C Per cassetti o cestoni consigliamo di realizzare una fascetta di tamponamento di 5 cm per staccare la composizione della parete.
  • L’altezza delle finestre
    Durante la progettazione della cucina, è necessario definire l’altezza delle soglie delle finestre in modo da evitare che possano essere un vincolo per l’altezza delle basi.
  • La rilevazione degli angoli
    La rilevazione degli angoli è un’operazione di massima importanza e necessita assoluta precisione specie all’altezza del piano di lavoro. Un’eventuale errore in questa fase, comporterebbe una lavorazione aggiuntiva di adattamento, costosa e non sempre realizzabile. Il nostro consiglio è quello di verificare bene la misurazione delle diagonali, a diverse altezze.
  • La lunghezza della cucina in funzione della lunghezza della parete
    Ogni cucina è formata da moduli multipli di 15 cm. Per evitare costosi lavori su misura, è opportuno tenerne conto e , se possibile, progettare la parete di una misura multipla di 15 cm, aggiungendo 1 cm di tolleranza du entrambi i lati in caso siano previste piastrelle montate alla parete. Se l’elemento terminale è un frigoriferro, bisognerà prevedere una distanza variabile a seconda del tipo.
  • Come posizionare le prese elettriche
    In cucina le prese elettriche sono una necessità e la loro collocazione è fondamentale nell’uso di elettrodomestici. La scelta ideale è l’uso di un quadro elettrico dotato di prese selezionabili, in una posizione accessibile in caso di malfunzionamenti o manutenzione. Le prese dei singoli elettrodomestici, devono essere collocate ad una distanza di sicurezza di 60 cm dal lavello.

Come incidono ingombri e dimensione degli elementi.

Per progettare correttamente la composizione della tua cucina devi conoscere bene ingombri e dimensioni di tutti gli elementi, rilavandone altezza, lunghezza e profondità: è il modo migliore per ottenere una vera cucina su misura.

<b>Sfruttare l’illuminazione naturale</b><br/>E’ fondamentale che la nostra cucina sia un ambiente ben illuminato. Prevedere in sede di progettazione ampie aperture, opportunatamente posizionate, che consentano durante il giorno una buona e corretta illuminazione, comporta  sia una condizione di benessere psicofisico sia un risparmio energetico, quindi economico.
  • Come illuminare la cucina
    L’illuminazione artificiale della cucina deve avere un duplice obiettivo: garantire condizioni di buona visibilità e creare un ambiente accogliente. Abbiamo studiato diverse soluzioni d’illuminazione per migliorare sia la piacevolezza estetica che la funzionalità del tuo ambiente cucina. A Sistemi di illuminazione sottopensile; B Illuminazione interna ai mobili; C Boiserie con illuminazione; D Illuminazione su mensola cappello.

L’Illuminazione

Per le operazioni che vi hanno luogo, la cucina è un ambiente che deve garantire elevati standard di luminosità, soprattutto in alcuni punti specifici. Quindi è opportuno progettare la composizione con attenzione, sfruttando al meglio gli eventuali punti luce naturali e collocando razionalmente quelli artificiali. Nelle nostre composizioni offriamo la possibilità di posizionarli in maniera flessibile, per garantire l’illuminazione corretta in ogni spazio della cucina.

<b>Pavimenti e piastrelle</b><br/>La scelta dei materiali per i pavimenti e le piastrelle è molto importante perché determina l’atmosfera dell’ambiente. Il legno è molto “caldo”, ma deve essere rifinito con vernici naturali per enfatizzarne il calore; si deve evitare di bagnarlo continuamente. La pietra, il marmo, il cotto o il granito devono essere “trattati”, in modo da impedire che col tempo si macchino. Si possono usare anche piastrelle in monocottura o bicottura.

Pavimenti e piastrelle

La scelta dei materiali per i pavimenti e le piastrelle è molto importante perché determina l’atmosfera dell’ambiente. Puoi combinare le diverse opzioni per personalizzare la tua cucina a seconda dei tuoi gusti.

Ergonomia, progettare spazi e funzioni.

Quando decidi di acquistare una cucina stai pensando alla realizzazione di un arredo che ti accompagnerà per tanti anni. E’ una decisione importante, da prendere sulla base di un’attenta ricerca delle tue abitudini e delle tue esigenze di servizio. A questo, ovviamente, bisogna aggiungere considerazioni di carattere estetico. Pensare all’organizzazione razionale dello spazio significa progettarlo in funzione dei movimenti e delle azioni che ci svolgerai. Ogni cucina è un sistema che svolge funzioni qualificate. Ognuna di queste necessita di uno spazio utile adeguato, che può essere diverso a seconda delle tue caratteristiche fisiche , di come vivi la casa e la cucina. In sostanza, scegliere con attenzione ti consente di allestire lo spazio ideale per il tuo stile di vita perché rilevare esigenze e necessità permette di godere di un ambiente cucina meglio organizzato.

<b>Composizione lineare</b><br/>Nello schema lineare la cucina viene posta lungo una parete. Una soluzione che si adatta agli ambienti lunghi e stretti.
  • Composizione parallela
    Lo sviluppo della cucina avviene su due lati contrapposti. E’ una soluzione consigliata in presenza di particolari strutture architettoniche, come un finestrone nella parete.
  • Composizione su tre lati
    Schema compositivo che permette di sfruttare in modo adeguato anche la pareti di fondo.
  • Composizione con penisola
    Questa composizione prevede l’uscita dalla linearità di un piano snack, di un tavolo o di un elemento contenitore. Si utilizza in ambienti di una certa ampiezza, per creare una zona pranzo separata.
  • Composizione ad angolo
    La composizione angolare risulta particolarmente efficacie per lo sfruttamento dello spazio. Permette di avere la zona cottura separata dalla zona lavaggio, pur essendo ravvicinate e quindi funzionali alle operazioni di preparazione e pulizia.
  • Composizione a isola
    E’ un modello di cucina adatto ad uno spazio ampio. Concepita per blocchi, mette in stretta relazione la zona cucina e quella soggiorno, creando delle barriere leggere tra gli ambienti.

Gli schemi per progettare la tua composizione

Stili di vita, gusti, preferenze e abitudini: la disposizione della cucina dipende dalla personalità di chi la sceglie. Essendo sistemi componibili e personalizzabili, tutte i modelli delle nostre collezioni si adattano senza problemi a spazi e ambienti di qualsiasi dimensione e caratteristiche.

<b>Composizione lineare</b><br/>Per facilitarti la vita in cucina, abbiamo studiato come renderla più efficiente. Abbiamo  progettato un ordine delle cinque funzioni della cucina ( dispensa,  utensili, lavaggio, preparazione e cottura) la cui sequenzialità limita movimenti inutili o innaturali e quindi migliora il tuo lavoro. Studiando le operazioni svolte, ogni zona è collocata in uno spazio preciso per interagire al meglio con chi la usa.
  • Composizione parallela
    Per facilitarti la vita in cucina, abbiamo studiato come renderla più efficiente. Abbiamo progettato un ordine delle cinque funzioni della cucina ( dispensa, utensili, lavaggio, preparazione e cottura) la cui sequenzialità limita movimenti inutili o innaturali e quindi migliora il tuo lavoro. Studiando le operazioni svolte, ogni zona è collocata in uno spazio preciso per interagire al meglio con chi la usa.
  • Composizione su tre lati
    Per facilitarti la vita in cucina, abbiamo studiato come renderla più efficiente. Abbiamo progettato un ordine delle cinque funzioni della cucina ( dispensa, utensili, lavaggio, preparazione e cottura) la cui sequenzialità limita movimenti inutili o innaturali e quindi migliora il tuo lavoro. Studiando le operazioni svolte, ogni zona è collocata in uno spazio preciso per interagire al meglio con chi la usa.
  • Composizione con penisola. Per facilitarti la vita in cucina, abbiamo studiato come renderla più efficiente. Abbiamo progettato un ordine delle cinque funzioni della cucina ( dispensa, utensili, lavaggio, preparazione e cottura) la cui sequenzialità limita movimenti inutili o innaturali e quindi migliora il tuo lavoro. Studiando le operazioni svolte, ogni zona è collocata in uno spazio preciso per interagire al meglio con chi la usa.
  • Composizione ad angolo
    Per facilitarti la vita in cucina, abbiamo studiato come renderla più efficiente. Abbiamo progettato un ordine delle cinque funzioni della cucina ( dispensa, utensili, lavaggio, preparazione e cottura) la cui sequenzialità limita movimenti inutili o innaturali e quindi migliora il tuo lavoro. Studiando le operazioni svolte, ogni zona è collocata in uno spazio preciso per interagire al meglio con chi la usa.
  • Composizione ad isola
    Per facilitarti la vita in cucina, abbiamo studiato come renderla più efficiente. Abbiamo progettato un ordine delle cinque funzioni della cucina ( dispensa, utensili, lavaggio, preparazione e cottura) la cui sequenzialità limita movimenti inutili o innaturali e quindi migliora il tuo lavoro. Studiando le operazioni svolte, ogni zona è collocata in uno spazio preciso per interagire al meglio con chi la usa.

L’organizzazione ideale dei movimenti e delle funzioni

Ogni cucina è una macchina destinata a svolgere funzioni determinate. I poli di attività intorno ai quali si organizza il nostro sistema cucina sono 5: il polo dispensa, il polo stoccaggio utensili, il polo di preparazione, il polo lavaggio ed il polo cottura. Organizzando razionalmente queste funzioni nella progettazione, opereremo con intelligenza, limitando movimenti inutili o innaturali. Nelle immagini che seguono abbiamo considerato lo sviluppo della cucina per una persona destrorsa.

<b>La giusta altezza dei piani</b><br/>Negli ultimi anni abbiamo assistito sia alla crescita dell’altezza media delle persone, sia all’aumento del numero di uomini che si dedicano alle attività in cucina. Per poterti garantire la personalizzazione ed il massimo confort di utilizzo, rendiamo disponibili diverse altezze degli zoccoli (6,10,15 e 18 cm). Così puoi adattare l’altezza dei piani di lavoro a seconda di chi usa la cucina.
  • L’altezza dei piani di lavoro
    L’altezza della base e le quattro altezze degli zoccoli permettono di progettare piani di lavoro in funzione della statura di chi le utilizza, in modo da evitare di stare perennemente curvati. Facilitando la postura, stare in cucina sarà molto meno faticoso.
  • Il lavello alla giusta altezza
    Anche la base del lavello può essere collocata all’altezza ideale per lavare con maggiore facilità senza dover piegare la schiena.
  • Il piano cottura ribassato
    Abbassare di 13 cm il piano cottura rispetto al piano di lavoro: è una soluzione che consente di avere un’ottima visione ed un’agevole posizione di lavoro. Lavorando su pentole e padelle, le loro dimensioni aumentano l’altezza complessiva.
  • Pensili facilmente accessibili
    Il criterio di fondo per rendere una cucina a misura d’uomo è quello dell’accessibilità. Bisogna avere la possibilità di prendere, riporre o cercare con semplicità. Utilizzando specifici moduli, puoi ottenere una distanza tra base e pensile di 43 cm.
  • Lavastoviglie a mezza altezza
    Posizionare la lavastoviglie più in alto rispetto a come siamo abituati a vederla, ne consente una miglior funzione ed evita di doversi chinare a lungo per utilizzarla.
  • La colonna del forno
    Il forno posto più in alto, permette di controllare agevolmente la cottura e ritirare le pietanze senza chinarsi. Una soluzione molto utile data la criticità delle operazioni con il forno ad alte temperature.
  • Un mobile più alto sotto il lavello
    Anche la base del lavello è stata leggermente alzata: è ora collocata all’altezza ideale per lavare con maggiore facilità senza dover piegare la schiena.
  • Lo spazio tra base e pensile
    Due gli accorgimenti da tenere in considerazione: il piano più profondo permette di avere una zona di lavoro più ampia; la nicchia tra base e pensile può essere allestita con gli accessori sottopensile.

L’ergonomia: un’organizzazione su misura

L’obiettivo fondamentale del nostro lavoro è la realizzazione di ambienti pratici e ben progettati, per rispondere alle tue esigenze estetiche e funzionali. Se vogliamo renderlo più pratico e confortevole, risulta fondamentale studiare con attenzione le azioni che ogni giorno si svolgono nell’ambiente più vissuto della casa. Per questo poniamo tanta attenzione all’ ergonomia. Ogni cosa deve essere al posto giusto, ogni funzione posizionata in modo da renderne più agevole l’uso: l’idea di fondo della cucina ergonomica è semplice.

La sicurezza

Per noi la sicurezza è un obiettivo prioritario. Ogni cucina deve essere progettata e realizzata perché tu abbia tutto a portata di mano e per muoverti con la massima sicurezza. Al momento dell’acquisto fai molta attenzione a personalizzarla con le attrezzature che ti garantiranno la massima tranquillità di utilizzo quotidiano.

<b>Piastra termocoppia.</b><br/>n caso di spegnimento accidentale della fiamma, questo meccanismo interrompe automaticamente l’emissione del gas.
  • Spegnimento automatico del fornello.
    In caso di rovesciamento di liquidi, il fornello si spegne automaticamente.
  • Limitazione del surriscaldamento.
    Alcune parti del piano cottura prevedono la limitazione delle temperature raggiunte.
  • Spia di calore a fornello spento.
    Indica che la temperatura del fornello, seppur spento, supera ancora i 65°C.
  • Miscelatori per acqua con filtro.
    Montiamo anche miscelatori con filtro per garantire un’acqua depurata e dalle migliori caratteristiche organolettiche.
  • Blocco automatico dell’acqua.
    Alcune lavastoviglie prevedono come elemento di sicurezza anti-allagamento un’interruzione automatica dell’alimentazione dell’acqua quando viene rilevata un’eventuale perdita.

Elementi di sicurezza

Il fornello a gas deve essere corredato del dispositivo antifuga, gli elettrodomestici devono rispondere alle più avanzate norme di sicurezza, la lavastoviglie deve essere attrezzata con il dispositivo anti-allagamento; questo e molto altro per la tua sicurezza.

<b>Interrompere l’energia elettrica</b><br/>Consigliamo vivamente di inserire un interruttore per permettere l’interruzione dell’energia elettrica rapidamente in caso di necessità.
  • Fornelli vicino al lavello
    Conviene posizionare i fornelli vicino alla zona lavello: si possono così evitare lunghi tratti con le pentole bollenti in mano. Riducendo la distanza, si riducono le possibilità di rischi.
  • Piano cottura lontano da una finestra
    Dove possibile, ti consigliamo di progettare la composizione evitando di posizionare il fornello a gas vicino ad una finestra: un colpo d’aria potrebbe spegnere la fiamma. L’alternativa è l’utilizzo di un piano cottura elettrico.

Uno spazio dove conta la sicurezza

Nell’ambiente cucina, uno dei primi requisiti da rispettare è la sicurezza. Di seguito ti forniamo alcuni consigli utili nella fase di progettazione, per rendere l’ambiente più sicuro ed affidabile.

<b>La griglia di protezione dei fornelli</b><br/>Per evitare che i bambini si avvicinino al fuoco, consigliamo una griglia protettiva davanti ai fornelli
  • Griglia per detersivi.
    Abbiamo previsto una griglia di protezione con serratura per i detergenti: alcuni hanno un alto grado di tossicità.
  • Forni a porta fredda.
    I forni di ultima generazione hanno come sistema di sicurezza la porta fredda. L’alternativa è montare il forno in alto, fuori dalla portata dei bambini.
  • Blocco accensione piastre e forno.
    Un apposito meccanismo blocca i comandi tattili: i bambini non possono così accendere accidentalmente piastre o forno.
  • Blumotion chiusura sicura.
    Blumotion è un importante progetto tecnico che permette ai cassetti e cestoni di chiudersi sempre in maniera dolce, silenziosa e sicura, qualunque sia la forza applicata.

La sicurezza dei bambini.

Il rapporto dei bambini con la cucina, potrebbe diventare critico. Dal loro punto di vista è un mondo di misteri e tesori da scoprire continuamente. Il loro desiderio d’avventura li porta naturalmente alla ricerca. Per salvaguardare la loro sicurezza, ti raccomandiamo alcune soluzioni pratiche e semplici.

L’areazione della cucina

La cucina, oltre ad essere lo spazio dedicato alle funzioni tradizionali di stoccaggio e preparazione, negli ultimi anni si è trasformata in un luogo di un intenso vissuto, dove le persone hanno relazioni significative, spazio aperto e luogo d’incontro e di comunicazione: i piatti si preparano insieme, se ne discute, si degustano vini e cibi. Non esiste più la persona sempre ed esclusivamente delegata al lavoro in cucina, perché prevale la dimensione conviviale. La cappa, allora, deve offrire un’efficienza superiore e garantire una grande capacità aspirante per impedire che i vapori e gli odori causati dalla cottura ristagnino nel tuo ambiente e rovinino spazio fisico e sociale. Tecnica ed efficiente, ben disegnata: anche la cappa, deve essere elemento funzionale ed estetico.

<b>Fori di ventilazione</b><br/>All’interno della cucina deve essere presente un’apertura di ventilazione che consenta l’afflusso esterno di area naturale almeno pari a quella richiesta dalla combustione del gas. Le dimensioni dei fori sono regolati dalla Normativa UNI7129.
  • Nascondere il tubo della cappa.
    Se il foro è già presente in posizione lontana rispetto alla cappa, si può mantenere gradevole l’estetica della cucina nascondendo il tubo. Esistono diverse soluzioni, nell’immagine vediamo due soluzioni; con una mensola verticale rialzata e con un pannello di cartongesso fino al soffitto.
  • Una cappa silenziosa.
    La cappa aspira per mezzo di un motore: per aspirare bene e non essere rumorosa, la potenza del motore deve essere adeguata e la cappa di ottima qualità. Per renderla davvero silenziosa è possibile installare un motore remoto.
  • Tubo di aspirazione.
    Le caratteristiche e il percorso del tubo di aspirazione hanno un’influenza decisiva sull’efficienza della cappa. Noi ti consigliamo di limitare allo stretto necessario le curve a 90° poiché riducono la velocità dei fumi e di conseguenza la capacità aspirante. Il tubo deve avere gomiti stondati e una superficie interna il più liscia possibile per evitare la formazione di turbolenze. Il diametro del tubo (minimo 120 mm, consigliato 150mm) deve essere uguale o inferiore a quello del foro sul muro.

Installazione cappe

Per tutelare la salubrità e la convivialità della tua cucina è necessario seguire alcune regole per il posizionamento e montaggio della cappa.

<b>Cappa con aspirazione a parete.</b>
  • Cappa con aspirazione sottopensile
  • Cappa con aspirazione a isola.
  • Cappa con aspirazione a soffitto.

Tipologia cappe

Tutte le cappe che selezioniamo e montiamo nella nostre cucine garantiscono ottima efficienza e coerenza estetica col resto della composizione.

Le nuove tendenze dello spazio: un po’ kitchen, un po’ living

La trasformazione degli spazi domestici ha riguardato tutte le aree della casa; in particolare la cucina e il soggiorno sono diventati sempre più uno spazio unico, non separato da pareti fisse. La cucina è diventata sempre più living, adempiendo maggiormente alla funzione di spazio abitativo.

<b>La libreria.</b><br/>Crea un gioco di spazi aperti per uno spazio multifunzionale cucina-living, in cui ora entra anche la boiserie composta da pannelli modulari in alluminio e piani posizionabili a piacere.
  • L’armadiatura Monos.
    Abbiamo progettato questa composizione per poter diventare all’occorrenza un vero e proprio soggiorno. Gli elettrodomestici come forno e frigorifero possono essere nascosti all’interno di un’armadiatura con ante scorrevoli, complanari e non. Sono previste boiserie e noduli che permettono di comporre pareti a giorno.
  • Architettura dinamica.
    Gli elementi delle nostre cucine possono assecondare le situazioni del quotidiano. In questo caso, per ampliare la zona lavoro.
  • Spazio polivalente.
    Basta un gesto per trasformare lo spazio: da zona living con tavolo da lavoro, ad angolo cottura più tavolo da cucina. L’ambiente diviene contemporaneamente unico e molteplice. Sicuramente cucina, ma molto più living.
  • Spazio polivalente
    La cucina ed il living diventano un unico nuovo ambiente, grazie al gioco di elementi contenitori, elementi a giorno e al funzionale tavolo a penisola.
  • Cucina come spazio polivalente.
    Tecnica ed efficiente, grazie alla scelta di materiali che valorizzano gli elementi di servizio. Ma anche confortevole e funzionale, con libreria, spazi a giorno, elementi chiusi per il contenimento, boiserie e mensole posizionabili a tuo piacere.
  • Nuova visione degli spazi domestici.
    Un progetto che risponde alle esigenze di un mondo in evoluzione: nel momento in cui cambiano le abitudini di vita, tempi e modi delle relazioni sociali, è fondamentale che l’ambiente in cui si vive sia organizzato secondo le nuove esigenze.
  • Il tavolo da pranzo.
    Può essere inserito tra le colonne, i contenitori formano una quinta tra cucina e soggiorno. Come ampia seduta la panca lineare.
  • La cucina ed il living.
    Un solo spazio da vivere con semplicità. Questa soluzione ti permette di possedere uno spazio completamente versatile ed adattabile esigenze abitative.

La personalità della tua cucina

Assieme ai nostri designer abbiamo focalizzato l’attenzione su questo aspetto, realizzando una serie di proposte che rappresentano le evoluzioni contemporanee e soddisfano le tue esigenze.

Colori, finiture, materiali: totale libertà di scelta

La cucina è lo spazio della casa che viviamo con maggior intensità. E’ per questo che ci piace realizzarla a nostra immagine e somiglianza. Noi ti offriamo la totale libertà di scelta: puoi scegliere colori, finiture, materiali con la massima libertà e abbinarli secondo il tuo gusto personale. Perché la varietà delle soluzioni e la grande ricchezza creativa permettono la personalizzazione degli ambienti come vuoi tu. Noi penseremo a produrli, tu potrai realizzare la cucina dei tuoi sogni.

<b>Varietà</b><br/>Laccati (lucidio e opachi), laminati, essenze, essenze laccate, parapan, alluminio, inox.
  • ABS
    Il bordo in ABS assicura maggio resistenza al calore. I bordi in ABS sono sigillati con una speciale colla poliuretanica che limita eventuali scollamenti dovuti a calore e umidità.
  • Vernici
    Nella nostra produzione usiamo vernici speciali che non contengono formaldeide, in composizione completamente esente da metalli pesanti quali il cromo, il piombo e tutte quelle sostanze citate nella normativa europea EN71 parte 3.

Materiali e Finiture

Siamo in grado di proporti una vastissima scelta di materiali, come ad esempio: legno, conglomerato di legno, laminati HPL, vetro, acciaio e parapan.

<b>Parapan</b><br/>Materiale tecnologico di altissima qualità, con una superficie perfettamente omogenea, disponibile in un ampia gamma di colori.
  • Ante in melaminico
    Una scelta pratica, in grado di rispondere perfettamente alle esigenze quotidiane.
  • Ante in laminato
    Una grande varietà di soluzioni, capaci di interpretare al meglio molteplici opzioni stilistiche.
  • Ante laccate
    Superfici brillanti oppure satinate, in colori neutri o in proposte cromatiche eleganti ed attuali.
  • Ante in vetro laccato
    Il materiale perfetto per alleggerire o per giocare con trasparenze ed equilibri compositivi.
  • Ante in legno Molteplici
    Finiture ed il calore del legno. Sia in tonalità innovative che in sfumature più consuete.

La scelta delle ante: Personalità e stile

Vogliamo permetterti di scegliere liberamente le finiture delle ante sulla base del tuo gusto, per realizzare la tua composizione ideale. In questo modo puoi esprimere la tua personalità interpretando l’ambiente cucina in modo da conferirgli una sicura e personale identità.

<b>Laminato</b><br/>Una delle scelte più funzionali: per la resistenza, la praticità e la facilità di manutenzione. Igienico, chimicamente inerte, non ha emissioni ed è approvato per il contatto con gli alimenti.
  • Marmo e granito
    Ogni lastra è unica e valorizza ogni cucina con la bellezza dei colori e delle venature. Va utilizzato con attenzione per la possibilità di assorbimento di sostanze acide come vino, limone ed alcuni detersivi.
  • Legno
    Un materiale naturale, vivo, sensibile al calore ed all’umidità. Un materiale di pregio da utilizzare con attenzione in prossimità di fuochi e lavelli. La continua esposizione alla luce può modificarne la tonalità.
  • Quarzo
    Possiede una straordinaria praticità d’uso per resistenza alle abrasioni, ai prodotti chimici, ai liquidi, agli shock termici. Oltre alla continuità e uniformità di colore.

Piani di lavoro

Tante possibilità di scelta fra materiali con caratteristiche diverse. Ti proponiamo una serie di consigli pratici per scegliere il materiale che più si adatta alle tue esigenze. Oltre ai top sono importanti gli schienali che proteggono il muro e forniscono un supporto a varie attrezzature. I bordi salvagoccia e le alzatine impediscono le eventuali infiltrazioni.

L’ecosostenibilità: la responsabilità verso l’ambiente

Applicare l’etica all’intero del nostro progetto aziendale è per noi un vero e proprio modus operandi. Ci impegniamo quotidianamente a garantire l’equilibrio tra uso e ripristino delle risorse naturali attraverso un processo produttivo basato sul riciclo, sul contenimento delle emissioni tossiche oltre che sulla durata tecnica ed estetica del prodotto. In primo piano, però, non solo la risorsa “ambiente”, ma anche quella umana, grazie al grande rispetto dei diritti dei lavoratori, che si trovano a operare in un luogo che garantisce loro tutti gli standard di sicurezza e salubrità.

<b>Sicurezza ambientale</b><br/>Crediamo fortemente che ogni singolo attore della società, debba impegnarsi nei limiti delle sue possibilità, per contrastare i rischi ambientali. Per questo ci impegniamo ogni giorno attraverso una serie di misure: utilizziamo tecnologie a basso impatto ambientale, usando macchine a basso consumo energetico, sperimentando materiali eco-compatibili, trattando le acque e impiegando imballaggi riciclabili.
  • Recupero energetico
    Siamo consapevoli dei nostri doveri verso la società. Abbiamo infatti sviluppato con la collaborazione di Romana Maceri un progetto per la produzione di energia tramite l’utilizzo di materiali di scarto delle lavorazioni. L’energia prodotta viene utilizzata all’interno della nostra fabbrica e ridistribuiamo la quota in esubero sul territorio.
  • Green Home®
    Il marchio Casa Toscana/Green Home® certifica la qualità ambientale di alcune nostre cucine, attraverso l’analisi di tutte le fasi progettuali e produttive.
  • Ambiente e durata
    Rispettiamo l’ambiente attraverso modelli di cucina che durano molti anni. La durata della vita dei nostri prodotti è uno dei nostri principali obiettivi strategici. Siamo convinti infatti che consumo effimero e cicli di vita brevi non siano positivi per diversi motivi. Innanzi tutto per noi che vogliamo offrire prodotti di lunga durata, per il rapporto affettivo che si crea con i mobili della nostra casa, per la personalità che le conferiscono. Garantire una lunga vita ai nostri mobili, da un punto di vista tecnico significa realizzare un prodotto in grado di resistere all’uso quotidiano nel tempo. Più lunga è la l’esistenza dei nostri prodotti, meno rapidamente dobbiamo sostituirli, con evidenti benefici per il nostro pianeta.
  • Pannelli Classe E0****
    Questo logo dichiara che i pannelli che utilizziamo nelle nostre cucine contengono un livello bassissimo di formaldeide. Non solo per i cassoni e le strutture interne, siamo tra i pochissimi a vantare l’ E0**** anche per diverse tipologie di ante, proponendo mobili a bassa emissione di formaldeide.
  • Perché parliamo di formaldeide
    Nella filiera legno-arredo, la formaldeide trova impiego come collante di pannelli di legno truciolato, nobilitato, medium density fireboard. La concentrazione di formaldeide è il risultato dei vari passaggi dei processi produttivi delle varie lavorazioni nella catena di produzione di un mobile. Per garantire una miglior sicurezza, noi di Del Tongo, manteniamo nei nostri prodotti dei livelli di formaldeide inferiori a quelli previsti per legge.

Progetto etico.

Etica applicata all’intero progetto aziendale del Tongo. Un vero e proprio modus operandi dell’impresa, che si impegna a garantire l’equilibrio tra uso e ripristino delle risorse naturali attraverso un processo produttivo basato sul riciclo, sul contenimento delle emissioni tossiche oltre che sulla durata tecnica ed estetica del prodotto. In primo piano, però, non solo la risorsa “ambiente”, ma anche quella umana, grazie al grande rispetto dei diritti dei lavoratori, che si trovano a operare in un luogo che garantisce loro tutti gli standard di sicurezza e salubrità.